2 hotels at Varsavia

  • By price
  • By distance

Risorta dalle ceneri della Seconda Guerra Mondiale grazie ad una ricostruzione ispirata ai quadri di Bernardo Bellotto, che riproducevano fedelmente l'antica città, Varsavia offre ai suoi visitatori un soggiorno indimenticabile.

Varsavia è la città più grande e popolosa della Polonia, oltre cha la capitale e il principale centro economico e culturale (è sede di una prestigiosa università) del paese. Si trova nella zona centro-orientale della Polonia, nella regione di Masovia ed è attraversata da nord a sud dal fiume Vistola. Oggi, con oltre un milione e settecentomila abitanti, è l'ottava città più popolosa d'Europa, benché dopo i bombardamenti e le deportazioni della seconda guerra mondiale, la città contasse solo duecento mila superstiti. La città, infatti, nel 1943 fu praticamente rasa al suolo. Nel dopoguerra il centro storico fu ricostruito fedelmente e la città venne fornita anche di nuovi e moderni quartieri.

Le prime tracce di un centro abitato risalgono al X secolo, ma la città fu fondata nel XIII secolo dai duchi di Masovia. Nel 1526 fu inclusa al Regno di Polonia, e fu scelta dai re polacchi come loro residenza. Nel corso del XVIII fu più volte spartita tra Russia e Prussia, perdendo la propria indipendenza. Il desiderio di libertà continuò tuttavia ad animare il popolo polacco. L'indipendenza arrivò solo nel 1918, alla fine della grande guerra e fu presto interrotta dall'invasione tedesca e dagli orrori della seconda guerra mondiale.